Autoflagellazione di massa in India per ricordare il nipote di Maometto: le foto

Pubblicato il 27 novembre 2012 18:33 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2012 18:33

(Foto Ap)

ROMA – Queste foto mostrano un’autoflagellazione di massa in India. La macabra cerimonia religiosa avviene nel giorno in cui ricorre il martirio del nipote del profeta Maometto. A compierla in pubblico, sono numerosi musulmani sciiti: il rituale è noto come Ashura e si celebra il decimo giorno del mese islamico di Muharram (primo mese del calendario lunare).

La flagellazione segna la morte dell’imam Hussein, nipote del profeta Santo avvenuta nel 680 dopo Cristo a Karbala, vicino a Baghdad. Il nipote del profeta è stato ucciso da rivali politici a fianco di un esercito di 72 uomini. Il corpo di Hussein è stato poi mutilato.

Le immagini crude e sconsigliate ad un pubblico sensibile, mostrano decine di uomini intenti a procurarsi ferite corporali per emulare le sofferenze di Hussein. Alcuni musulmani sciiti partecipano alle processioni camminando anche sui carboni ardenti. La morte di Hussein segnerà l?Islam e porterà alla separazione tra sciiti e dei sunniti.