Azzone (Bergamo): in vendita il comune per protesta contro la Spending Review

Pubblicato il 24 luglio 2012 14:50 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2012 19:53
Il telo esposto sulla facciata del municipio di Azzano

Il telo esposto sulla facciata del municipio di Azzone

AZZONE (BERGAMO) – Per protestare contro la Spending Review del governo guidato da Mario Monti, il municipio di Azzone, paese con poco meno di 500 abitanti in provincia di Bergamo, è stato messo in vendita dal sindaco Pierantonio Piccini.

I tagli del governo Monti appaiono a giudizio del sindaco a capo di una lista civica, come inaccettabili: per questa ragione, Piccino ha deciso di affiggere un telo sulla facciata del Comune in cui c’è scritta la singolare provocazione: “Piccolo comune italiano Azzone (Bg) Lombardia in vendita. Trattiamo noi qui ed ora prima che ci svendano senza niente”.