Bandiera con il Coronavirus al posto delle stelle nella vignetta danese, la Cina protesta FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2020 13:50 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2020 13:50
vignetta danese coronavirus

Coronavirus, bandiera con il virus al posto delle stelle:  la vignetta danese

ROMA – Una vignetta satirica sull’epidemia di Coronavirus pubblicata dal quotidiano danese Jyllands-Posten fa infuriare Pechino, che la considera “un insulto alla Cina e un’offesa al popolo cinese”. La caricatura firmata Niels Bo Bojesen rappresenta una bandiera cinese con al posto delle cinque stelle di colore giallo in alto a sinistra il disegno di cinque immagini del virus che si sta diffondendo in tutto il mondo.

La replica ufficiale di Pechino è arrivata con un comunicato postato sul sito dell’ambasciata della Repubblica popolare in Danimarca. La rappresentanza diplomatica a Copenaghen, ha definito la caricatura “un insulto alla Cina che ferisce i sentimenti del popolo cinese”  colpito da un’epidemia che ha già mietuto 100 vittime.

“Senza nessuna solidarietà o compassione, travalica la linea di demarcazione della società civile ed i limiti morali della libertà di espressione, offendendo la coscienza”, prosegue la dichiarazione. Dopo aver espresso la sua “forte indignazione”, l’ambasciata cinese ha chiesto alla testata danese e all’autore della vignetta incriminata “scuse pubbliche con il popolo cinese”.

Una richiesta che la direzione del Jyllands-Posten ha già declinato. “Non possiamo scusarci per qualcosa che non riteniamo sbagliato. Non avevamo intenzione di svilire o disprezzare e non credo che la vignetta lo faccia”, ha risposto il caporedattore del quotidiano, Jacob Nybroe, con un messaggio pubblicato sul sito della testata. Il Jylland-Posten nel 2005 aveva scatenato un’ondata di violente proteste nel mondo arabo dopo la pubblicazione di caricature di Maometto. 

Fonte: Jyllands-Posten, Agi

vignetta danimarca cina coronavirus

Coronavirus, bandiera con il virus al posto delle stelle: Cina protesta contro la vignetta danese