Bari: bimba di 6 anni per 2 giorni ha vegliato il cadavere della madre FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Marzo 2015 10:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2015 10:43

BARI – Pensava che la madre dormisse e per due giorni una bimba di sei anni ha vegliato il cadavere mangiando frutta, latte e biscotti. La bimba non ha aperto la porta a nessuno e non ha risposto mai al telefono, come la madre le aveva insegnato. Tutto è avvenuto in un piccolo appartamento in corso Mazzini, nel popolare quartiere Libertà di Bari. La madre della piccola, Barbara, 36 anni, è stata stroncata da un malore.

E così la bimba ha vegliato il cadavere fino a quando il nonno materno è entrato in casa trovandosi davanti ad una scena che lo ha lasciato senza fiato. La figlia morta e la nipote accanto alla madre. “Il cadavere della donna – ha spiegato il dirigente della sezione Volanti della questura di Bari, Maurizio Galeazzi – era in camera da letto, la figlia si è alimentata prendendo alimenti (frutta, pane e latte) dal frigorifero e dalla dispensa. Ci è sembrata abbastanza tranquilla, l’abbiamo fatta visitare e i valori sono buoni”.

“Due giorni fa la bambina si è affacciata al balconcino e ci ha chiesto mele e banane – racconta Marta che gestisce un negozio di frutta e verdura che si trova proprio accanto al palazzo dove si è consumata la tragedia – Mamma si sente poco bene e mi ha detto che vorrebbe un po’ di frutta”. Così le abbiamo mandato su una busta con tutto ciò che la piccola aveva chiesto. Lei stessa ha aperto la porta e poi ha richiuso subito. La madre teneva davvero tanto alla figlioletta, non le faceva mancare nulla. Ogni volta che venivano qui a fare la spesa la bambina le chiedeva di comprare le fragole. E la madre la accontentava. Sempre. Insieme erano molto serene”. (foto Ansa).