Befana fascista alla Magliana: logo Casapound sui doni ai bambini FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2018 5:29 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2018 21:05

ROMA – Befana targata Casapound per alcuni bambini alla Magliana, a Roma, domenica 7 gennaio. Il candidato alla presidenza della Regione Lazio per CasaPound, Mauro Antonini ha postato le foto dell’iniziativa sul profilo nazionale del movimento di estrema destra nelle quali si vedono bambini con sacchetti bianchi in mano e il logo di CasaPound stampato sopra.

Piazza de Andrè, Magliana – si legge su fb – Si è svolta questa mattina la festa organizzata da CasaPound Italia in occasione dell’Epifania. Minitornei di calcetto, distribuzione giocattoli e dolci per i bambini del quartiere. Durante la festa abbiamo effettuato una distribuzione di pane per le famiglie che assistiamo quotidianamente – dichiara Davide di Stefano, responsabile romano di CPI – Vogliamo tornare a vivere i nostri quartieri e recuperare l’aspetto comunitario e sociale di una festa ormai dimenticata da tutti, istituzioni territoriali in primis”.

Oltre ai plausi sul profilo del movimento, sui social fioccano le critiche per l’iniziativa. Allegri bambini, è tornata la Befana fascista!, o anche CasaPound arruola anche i bambini: “#Bambini utilizzati in campagna elettorale da #CasaPound. Ignari del valore di credibilità che danno ad una campagna occulta. Ti do il regalo e facciamo la foto. Quei bimbi non sanno che cosa è il #fascismo. Non hanno potuto scegliere attratti dai giochi”.
Come scrive Repubblica

“Difficile non fare un collegamento con la ‘Befana Fascista’, manifestazione benefica in favore dei bambini delle classi più povere, istituita dal fascismo per il giorno dell’Epifania. La prima volta fu celebrata il 6 gennaio 1928 ed ebbe un enorme successo. Più tardi si trasformò in ‘Befana del duce’ o ‘Natale del duce’, per propagandare la figura di Benito Mussolini”.