Ceregnano (Rovigo), sindaco anti Fornero: “Belen cittadina onoraria”

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 19:39 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 19:40

La farfallina di Belen 01CEREGNANO (ROVIGO) – Il sindaco di Ceregnano, in provincia di Rovigo, ha deciso di dare la cittadinanza onoraria a Belen Rodriguez. L’ha deciso in polemica col governo e dunque anche col ministro Elsa Fornero. Belen e la Fornero avevano battibeccato sullo spacco di Belen a Sanremo che aveva tanto fatto parlare gli italiani.

Il sindaco Ivan Dell’Ara ha detto ”piangere di rabbia” pensando all’Imu e ”alle incertezze interpretative” che accompagnano il decreto. Per fare un dispetto al ministro, accusato con il governo dei professori di non aver pensato ai problemi nei quali i sindaci si dibattono tutt’oggi sugli aspetti non chiari dell’Imu, Dall’Ara ha l’intenzione di nominare Belen ”Farfallina della felicita”’.

L’unica accortezza che il sindaco chiede alla presentatrice è di presentarsi a Ceregnano, per il conferimento della cittadinanza, ”magari con un look non da suora ma un po’ più ortodosso. E naturalmente gratis”.

Al ministro Fornero il sindaco avanza le sue rimostranze: ”Quando vedo lei, che dovrebbe rappresentare il nuovo che avanza – dichiara, alludendo alle sue affermazioni sulla performance di Belen a Sanremo – spengo la tv perché mi viene da piangere di rabbia, perché penso ai 434 operai dell’azienda ex Bassano Grimeca di Ceregnano attualmente in cassa integrazione speciale, anche loro soggetti al pagamento dell’Imu, così come tanti altri in Italia, che se transita il ‘Fornero pensiero’ sulla riforma del lavoro saranno privi anche di questo ammortizzatore sociale e quindi alla disperazione e alla fame”.