Berlusconi adotta un cucciolo, il “fattore cane” in campagna elettorale

Pubblicato il 4 Febbraio 2013 9:35 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2013 9:36

MILANO – Dopo la fidanzata, dopo il colpo Balotelli al Milan, oltre il “vi restituisco i soldi dell’Imu in contanti”, più potente dell’addio a Cosentino, c’è il “fattore cane” a riscaldare la campagna elettorale e i cuori degli elettori potenziali del Pdl. Berlusconi lo sa: certe mosse a effetto valgono più di un programma elettorale. E la foto che il Giornale pubblica va in questa direzione.

Un Berlusconi sorridente abbraccia a occhi chiusi, con tenerezza e trasporto, un cucciolo di cane. Una cagnolina trovatella, per giunta, “adottata come simbolo della lotta all’abbandono degli animali”, recita la didascalia del Giornale.

La cagnetta si chiama non a caso Vittoria (sottinteso “elettorale”?), anche in onore della donna Pdl che gliel’ha regalata: Michela Vittoria Brambilla, parlamentare, ex ministro del Turismo e grande animalista.