Bologna, scontri polizia antifascisti a comizio Forza Nuova: agente ferito da bomba carta FOTO-VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2018 21:07 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2018 22:23

BOLOGNA – Il leader di Forza Nuova Roberto Fiore è arrivato in piazza Galvani a Bologna per una manifestazione elettorale della sua formazione, contro la quale ci sono stati presidi organizzati da sindacati e associazioni e cortei dei centri sociali, che hanno creato scontri con le forze di polizia già a partire dalle ore 14 di oggi, venerdì 16 febbraio.

Ad attenderlo una cinquantina di militanti della formazione di estrema destra, asserragliata in una piazza Galvani blindata e presidiata da centinaia di uomini delle forze dell’ordine, che lo hanno accolto con saluti romani e slogan come ‘Boia chi molla‘.

Dopo l’arrivo di Fiore, verso le 20 la polizia ha caricato usando anche gli idranti, per disperdere il corteo organizzato dai centri sociali. La manifestazione si è spostata in via Farini, a ridosso di piazza Galvani. I manifestanti hanno tentato di sfondare il cordone di presidio nella centralissima piazza Cavour: qui, le forze dell’ordine hanno prima aperto gli idranti poi caricato il corteo. Lo scontro è stato più violento rispetto a quello del primo pomeriggio: alcuni altri studenti sono stati raggiunti dalle manganellate. Un agente è stato colpito al volto da una bomba carta ed è stato portato in ospedale.

Dopo le cariche il corteo è arretrato di un centinaio di metri, poi i manifestanti si sono seduti per terra e hanno intonato ‘Bella Ciao’. Durante gli scontri sono volati fumogeni, bottiglie e qualche grosso petardo. Due manifestanti sono stati fermati dalla polizia durante le cariche (foto Ansa, video Agenzia Vista).

 

 

 

 

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other