Brasile, incendio in discoteca. Tragedia: più di 200 morti (foto)

Pubblicato il 27 Gennaio 2013 15:23 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2013 15:23

SANTA MARIA, BRASILE – Tragedia in Brasile, dove almeno 245 persone sono morte nell’incendio di una discoteca. Ma il bilancio sembra destinato a salire.

L’incendio ha inghiottito il Kiss, una discoteca a Santa Maria, città nel sud del Brasile. Il rogo si sarebbe sviluppato per i fuochi di uno spettacolo pirotecnico. Al momento dell’incendio nel locale c’erano oltre duemila persone.

La polizia e i vigili del fuoco hanno cominciato subito a estrarre i cadaveri, ma le operazioni sono destinate a durare diverse ore.

Guido Melo, comandante della brigata dei vigili del fuoco dello stato di Rio Grande do Sul, ha detto che i feriti sono almeno cinquanta e che le vittime sono in grandissima parte adolescenti. La città di Santa Maria si trova circa 330 chilometri a ovest della capitale dello stato, Porto Alegre.

“Lavoro da più di 40 anni tra i pompieri e non ho mai visto nulla di simile”, ha raccontato il comandante dei Corpo dei Vigili del fuoco di Santa Maria, colonnello Moises da Silva Fuchs, in un’intervista a Radio Gaucha.

Per accogliere le salme e poi identificarle, viene utilizzato il centro sportivo comunale. Le persone, in preda al panico, hanno cercato la porta di uscita, vicina al bagno: “Quasi tutti sono morti per asfissia. Nel tentativo disperato di uscire, le persone sono state ritrovate nel bagno, una sull’altra, quasi fino al tetto”.

Altre persone sono state invece calpestate: “Tutti volevano uscire nelle stesso momento e molta gente è morta propria cercando la via di uscita”.

Foto Ansa