Brasile, mega rissa tra tifosi, elicottero in campo: tre in coma (foto e video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2013 9:03 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2013 11:20

RIO DE JANEIRO – Un numero imprecisato di feriti, tre dei quali in coma. Un elicottero che atterra al centro del campo per soccorrere i tifosi feriti. E poi botte da orbi sugli spalti e in campo. Il Brasile, a pochi mesi dal Mondiale, offre il peggio di se: una gigantesca rissa è scoppiata sugli spalti dell’Arena Joinville mentre era in corso l’incontro di calcio tra l’Atletico Paranaense e il Vasco da Gama, nell’ultima giornata del campionato brasiliano.

La gara è stata sospesa al 17′ del primo tempo per permettere ad un’eliambulanza di atterrare sul campo per soccorrere i tre feriti più gravi che sono in coma farmacologico ma non in pericolo di vita. Ma incredibilmente, dopo un’ora e mezza di stop la partita è ripresa. Per la cronaca è finita 2-1 per l’Atletico Pr, risultato che ha significato la retrocessione per il Vasco.

Ma a far discutere è tutto il resto, compreso il ritardo con cui sono intervenute le forze dell’ordine. E il conseguente scaricabarile con la polizia militare che scarica tutto sulla società privata che ha la responsabilità della sicutezza all’interno dello stadio.

La direzione dell’ospedale San Jose’ di Joinville ha intanto fatto sapere che i tre feriti gravi si trovano in coma farmacologico ma che la loro vita non è in pericolo. Il presidente del Vasco, l’ex calciatore Roberto Dinamite, si era detto contrario alla ripresa del gioco dopo gli incidenti. ”Non pensiamo alla prima o alla seconda divisione, pensiamo alle vite umane”, ha detto. La sicurezza fuori e dentro gli stadi e’ uno dei problemi che preoccupa maggiormente la Fifa in vista dei Mondiali del prossimo anno.