Bristol, enorme pezzo di ghiaccio si stacca da aereo e sfonda il tetto di una casa FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 7 novembre 2018 16:38 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2018 16:39
Bristol, enorme pezzo di ghiaccio si stacca da aereo

Il pezzo di ghiaccio

BRISTOL – Jamie Shean stava guardando la tv nella sua casa di Bristol insieme all’amico Rob Jarvis. I due erano seduti sul divano quando hanno sentito una improvvisa esplosione”. 

I due amici hanno ipotizzato che potesse trattarsi dello sparo di un fuoco d’artificio finito per sbaglio contro la finestra della casa di Shean. Si sono precipitati a vedere in un’altra stanza ed hanno scoperto che una parte del tetto della loro casa era crollato per colpa di unìenorme palla di ghiaccio.  

Il tetto era stato sfondato dal ghiaccio caduto da qualche aereo in volo. Il ghiaccio, dopo aver rotto il tetto, si era spaccato in varie parti grandi come palloni da calcio. 

Jamie vive nel quartiere di Lockleaze. Al Bristol Post ha dichiarato: “È stato qualcosa di infernale. Mi sono reso conto che se fossi stato nella parte in cui si è rotto il tetto della casa sarei morto”.  “Mi aspettavo di trovare dei resti di un fuoco d’artificio passato attraverso la finestra di casa. Ma la finestra era invece ancora in piedi. Ho quindi pensato che fosse scoppiata una caldaia nel soppalco o qualcosa del genere. Poi [io e il mio amico] ci siamo guardati intorno e abbiamo visto tutto questo ghiaccio sparso sul pavimento. Pezzi enormi sparpagliati dappertutto”. 

La coppia ha cercato di salvare il ghiaccio da usare come “prova” per un eventuale risarcimento ed ha scoperto che alcuni pezzi erano troppo grandi per essere messi nel congelatore. Jamie è poi uscito fuori dalla sua casa per valutare meglio il danno e si è accorto del mega buco sopra il tetto. “E’ veramente difficile comprendere la grandezza del pezzo di ghiaccio caduto sul tetto” ha detto ancora il signor Shean. 

Il fenomeno dei blocchi di ghiaccio che cadono dal cielo è dovuto all’impianto antighiaccio degli aerei. Il sistema serve a non far accumulare ghiaccio atmosferico sulle ali. Il ghiaccio infatti, influisce negativamente sulle caratteristiche aerodinamiche del velivolo, alterando la portata e la regolarità del flusso nella presa d’aria dei motori, occludendo anche le prese statiche e dinamiche degli altimetri ed indicatori di velocità.

Il distaccamento dell’eventuale ghiaccio viene quindi facilitato durante il volo proprio per impedire che frammenti di ghiaccio finiscano nella presa d’aria finendo per essere ingeriti dal motore, provocando così ingenti danni alle palette del compressore. Peccato però che non si pensi, allo stesso tempo, all’incolumità di chi si trova a terra, verrebbe da dire.