“Non soffro più di bulimia”. E si ficca un coltello in gola

Pubblicato il 2 agosto 2012 13:33 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2012 13:34
Si ficca un coltello in gola che finisce nell'esofago

Si ficca un coltello in gola che le finisce nell’esofago

ROMA – Una donna trentenne degli Stati Uniti che aveva sofferto di bulimia, per dimostrare di essere guarita ha infilato in gola un coltello davanti alla sorella. In questo modo, la donna voleva dimostrare di non avere più conati di vomito ed ha rischiato però di morire. Mentre si cimentava nella folle impresa ha riso, la donna ha infatti ingoiato involontariamente il coltello che le si è piantato nell’esofago, causandole un forte dolore all’addome ed emorragia.

La storia la racconta il New England Journal of Medicine: la donna è corsa al pronto soccorso dove i medici, dopo aver visto il “corpo estraneo” nelle radiografie l’hanno operata d’urgenza. Il risultato è stato migliore del previsto: il coltello non aveva danneggiato lo stomaco o altri organi interni e la donna dopo l’intervento ha potuto riprendere a mangiare. L’ex bulimica però, prima di essere dimessa è stata ricoverata per un periodo nel reparto psichiatrico dell’ospedale.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other