Miami: identificati il “cannibale” e la sua vittima. Le foto

Pubblicato il 31 Maggio 2012 0:02 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 19:49

MIAMI – Sono stati identificati il “cannibale” di Miami e la sua vittima. Il 28 maggio la polizia di Miami ha sparato un uomo che stava mangiando la faccia di un altro uomo.

Il cannibale si chiamava Rudy Eugene, 31 anni. La moglie di Eugene lo ha descritto come una persona paranoica, sempre convinto che “tutti ce l’avessero con lui”. Secondo i suoi amici, sarebbe “una persona buona”. Eugene in passato ha giocato anche a football.

La vittima, invece, è Ronald Poppo: si tratta di un homeless con molti precedenti penali. Dal 1978 sarebbe stato arrestato circa 30 volte. Le accuse contro di lui sono state principalmente quella di violazione della proprietà privata, di furto e di abuso di alcolici in pubblico.

Secondo alcune ipotesi avanzate dai giornali americani, Eugene potrebbe essere stato sotto effetto di mefedrone al momento dell’aggressione nei confronti di Poppo: il mefedrone è una droga sintetica “parente” dell’Lsd.

A sinistra, la vittima. A destra, il cannibale