Canone Rai, sollecito inviato ad un senzatetto di Bologna FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2015 9:03 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2015 9:03

BOLOGNA – Sarà anche un senzatetto ma la tv dovrà pure avercela, avrà pensato qualcuno. Così Rai ha mandato il sollecito per il pagamento del canone ad un clochard bolognese. Dove?, ci si domanderà. all’indirizzo fittizio al quale prendono residenza gli homeless di Bologna, come spiegano dall’associazione Avvocato di strada, che si batte per i diritti di chi non ha una dimora fissa.

L’associazione ricorda come una circolare del ministero dell’Interno stabilisca che le persone che vivono in case occupate possono comunque prendere la residenza nel Comune, se non nello stesso edificio occupato. Si tratta di una parziale correzione del piano casa approvato nel marzo del 2014, che stabiliva che chiunque occupa abusivamente una casa non poteva chiedervi la residenza.

Secondo il presidente dell’associazione Avvocato di strada Antonio Mumolo,

“la mossa del Governo non ha consentito di liberare più facilmente gli stabili occupati, ma in compenso ha avuto conseguenze molto negative su decine di migliaia di famiglie che occupano immobili vuoti solo perche’ hanno perso il lavoro e altrimenti finirebbero in strada”. Tante famiglie in queste condizioni, afferma Mumolo, “in questi mesi si sono viste cancellare la residenza proprio per questa norma, e con la residenza hanno perso il diritto di curarsi, di votare, di iscrivere i figli a scuola o ad una associazione sportiva”.

Per quanto riguarda il caso del sollecito del canone Rai, intanto, l’azienda si è scusata.

Canone Rai, sollecito inviato ad un senzatetto di Bologna FOTO