Carabinieri scoprono tesoro archeologico: Tomba eroe Paestum

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2015 9:58 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2015 9:58

ROMA – I carabinieri trovano un tesoro archeologico. Ad essere ritrovati e recuperati dai militari dei beni culturali i pezzi meravigliosamente affrescati di una tomba sannitico campana del IV-III secolo avanti Cristo. Le lastre, una delle quali ritrae un giovane eroe armato di scudo circolare e giavellotti che conduce per le briglie un mulo con un carico sulla groppa e un cagnolino, provengono dalle aree archeologiche di Paestum.

I particolari dei ritrovamenti verranno resi noti nella giornata di oggi 26 novembre al Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri a Roma, durante la presentazione della mostra “L’Arma Custode della Memoria” alla presenza del ministro di Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini, del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette e del neo direttore del Parco Archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel.

Chi sono i carabinieri che si occupano dei beni culturali lo spiega nel dettaglio il sito dell’Arma:

Le origini del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale risalgono al 3 maggio 1969, allorché il Comando Generale dell’Arma, sulla base di una lungimirante intuizione del Capo di Stato Maggiore pro-tempore, Gen. Arnaldo Ferrara, determinò di costituire, presso il Ministero della Pubblica Istruzione e d’intesa con questo, il Nucleo Tutela Patrimonio Artistico.

L’intendimento era quello di fronteggiare, con efficacia di strumenti ed interventi mirati, l’allarmante fenomeno della depauperazione del più grande museo al mondo: l’Italia.
La sede prescelta fu lo storico Palazzetto ideato dall’architetto Filippo Raguzzini, vivace espressione dell’architettura tardo-barocca nella storica e suggestiva Piazza di Sant’Ignazio, assai cara al cuore dei romani ed importante meta del turismo culturale. Oggi si può ben affermare che, nell’immaginario, il reparto è romanticamente identificato dalla pubblica opinione con la sua stessa prestigiosa sede.