foto notizie

Le caramelle Haribo a forma di maschera sono “razziste”: ritirate dal mercato

STOCCOLMA – Il noto produttore di carammelle tedesche Haribo, non venderà più in Svezia e Danimarca le caramelle di liquirizia a forma di maschera. Lo ha deciso la stessa notissima azienda produttrice di dolciumi dopo le accuse di razzismo arrivate dai consumatori scandinavi.

Leggi anche: Svezia ipocrita: caramelle di liquirizia”razziste”. Ma per Hitler

Secondo il sito svedese Nyheter24 , le proteste dei consumatori sono cominciate lo scorso dicembre: sotto accusa le caramelle contenute nella confezione “Skipper mix” della Haribo. Caramelle gommose che ritraggono maschere tribali africane, asiatiche e dell’America del Sud e che vorrebbero evocare i Paesi toccati dal capitano di una nave in giro per il mondo. Haribo ha precisato che il pacchetto “Skipper mix” verrà ancora venduto sia in Svezia sia in Danimarca, ma senza le liquirizie “incriminate”.

A cessare sarò anche la produzione di queste caramelle. Sempre a Nyheter24, il direttore della Haribo Svezia Ola Dagliden ha rassicurato i consumatori:

“Per noi è essenziale il parere dei consumatori. Le maschere ‘razziste’, comunque, non saranno ritirate dal mercato; lo avremmo fatto se ci fosse stato qualche rischio per la salute, ma non è questo il caso. Fermeremo la produzione”.

To Top