Carlo Lissi uccide moglie e figli: “Datemi massimo della pena”. Foto dell’interno della casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2014 19:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2014 19:48

MOTTA VISCONTI (MILANO) – L’interno della villetta a Motta Visconti (Milano) nella quale Carlo Lissi ha ucciso la moglie Maria Cristina Omes  e i figli Gabriele e Giulia. 

Lissi intanto, con la testa fra le mani, nella notte ha ammesso le prime responsabilità. L’uomo ha ammesso davanti ai carabinieri durante un pressante interrogatorio di avere sgozzato la moglie e i figli perché rappresentavano un ostacolo al suo nuovo amore non corrisposto. La passione per una collega di lavoro è infatti il movente che l’ha spinto a sterminare la sua famiglia.

“Datemi il massimo della pena” avrebbe detto l’uomo agli inquirenti. L’Ansa ha diffuso le prime foto dell’interno della villetta in cui la famiglia viveva.