Carlo Ponti: in vendita a 19 milioni la villa delle star appartenuta al produttore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2018 14:29 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2018 14:29
Carlo Ponti: in vendita a 19 milioni la villa delle star appartenuta al produttore

Carlo Ponti: in vendita a 19 milioni la villa delle star appartenuta al produttore

ROMA – Dimora negli anni ’50 di Carlo Ponti, il celebre produttore cinematografico che sposò poi Sophia Loren, è in vendita per 19 milioni di euro la villa nel parco dell’Appia antica a Roma che ha visto tra i suoi ospiti registi quali Federico Fellini, Vittorio de Sica, Roberto Rossellini, star di Hollywood come Anthony Quinn e Kirk Douglas e, tra gli attori italiani, Silvano Mangano e Alberto Sordi [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che vi ambientò anche la scena iniziale di “Un tassinaro a New York”.

Si tratta di una proprietà di complessivi 1.300 metri quadrati, con anche due stanze con pavimenti con mosaici risalenti all’epoca romana, un ettaro e mezzo di parco secolare e una piscina riscaldata, in vendita dalla Lionard Luxury Real Estate di Firenze. La villa viene descritta come una sorta di ‘paradiso’ celato all’esterno da un muro di cinta. Si narra, riferisce Lionard nella presentazione, che Ponti avesse il vezzo di ricevere i suoi ospiti facendoli entrare dalla più modesta delle tre porte che danno accesso alla tenuta, al di là della quale gli mostrava una stanza con le pareti e la volta di enormi blocchi di tufo e il pavimento in mosaico romano con una testa di Medusa, sempre esistenti.

La proprietà si compone di una villa padronale di circa 680 mq su due piani e di una dépendance indipendente di 600 mq (acquistabili anche separatamente). La villa padronale è stata edificata nell’800 sui resti di un’antica cava di basalto servita per costruire l’Appia antica, la regina delle strade romane. Modificata più volte negli anni ’50, è stata completamente restaurata dall’attuale proprietario che l’acquistò negli anni ’80 dalla prima famiglia di Ponti. Nel parco, con alberi ad alto fusto e ampi spazi verdi, si trovano anche la piscina, un’autorimessa e alcuni appartamenti di servizio indipendenti.

Uno degli ingressi della villa padronale, al livello del giardino, introduce in un’altra stanza con un’antica pavimentazione a mosaico di epoca romana e la volta in calcestruzzo, sullo stesso livello di quella con il pavimento con la Medusa. Al piano superiore (a cui si accede anche con un ascensore) cinque camere da letto e relativi bagni, una biblioteca e un romantico giardino d’inverno.