Carpi, striscione tifosi: ‘Lotito tuo calcio fa Skyfo’ FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2015 18:54 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2015 18:54

CARPI (MODENA) – C’era una particolare attenzione su Carpi-Spezia, non tanto per l’importanza di una gara tra due grandi protagoniste del campionato di serie B, quanto per le immediate conseguenze, a livello soprattutto ambientale, dopo le dichiarazioni di Lotito che hanno colpito direttamente lo stesso Carpi. E infatti le contestazioni ci sono state, passando sopra una partita terminata con un nulla di fatto. Uno 0-0 moscio, infatti. Un risultato che fa più comodo allo Spezia reduce da due sconfitte di seguito.

Il Carpi, al secondo pareggio consecutivo, ha avuto la grande occasione per segnare il gol della possibile vittoria, ma il rigore calciato da Inglese a 5′ minuti dalla fine è stato intercettato dal portiere dei liguri. Un rigore, quello concesso al Carpi, che è sembrato generoso e che ha fatto infuriare quelli dello Spezia: espulso l’allenatore Bjelica. Ma prima della partita non si è fatta attendere la risposta dei tifosi di casa che hanno lanciati cori ed esposto alcuni striscioni sugli spalti del ‘Cabassi’.

Il primo con la scritta: “MeritiAmo rispetto”. Un altro diretto al presidente della Lazio e non solo:Lotito il tuo calcio fa Skyfo”, mentre gli spezzini inneggiavano allo stesso Lotito. In mattinata aveva parlato ai microfoni Sky il ds Cristiano Giuntoli in merito appunto alle dichiarazioni di Lotito. “Siamo una piccola realtà che costa 3 milioni di euro all’anno. Siamo piccoli ma crediamo nel nostro progetto e speriamo di poter coronare questo sogno della serie A. Siamo molto amareggiati e delusi per quanto emerge dalle parole di Lotito. Tra l’altro questa è una zona che già stata ampiamente colpita dal terremoto e merita ancora più rispetto”. Tornando al calcio giocato, il Carpi rimane solo in vetta a quota 51 con 6 punti di vantaggio sulla seconda il Bologna, 8 sulle terza, il Livorno, che in due giornate a rosicchiato quatto punti al Carpi.

Foto LaPresse.

5 x 1000