Casa di Gesù trovata a Nazareth dagli archeologi FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Marzo 2015 13:23 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2015 13:23

GERUSALEMME – Ecco la casa di Gesù. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Reading, nel Regno Unito, è convinto di aver identificato l’abitazione in cui sarebbero vissuti Maria, Giuseppe e Cristo. 

La casa si trova a Nazareth, in Israele, risale al primo secolo dopo Cristo ed è fatta di malta e pietra. Venne scoperta la prima volta sul finire dell’Ottocento dalle suore del convento di Nazareth, ma solo nel 2006 è stata datata e si è ipotizzato che fosse la casa in cui era cresciuto Gesù.

Il professor Ken Dark, che fece la scoperta nel 2006, così ha risposto alle critiche di chi sosteneva che non ci fossero prove a sufficienza per dimostrare che quella era stata la casa di Gesù:

“E’ vero, non è possibile dire con certezza su basi archeologiche che quella era la sua abitazione. Allo stesso tempo, però, non ci sono ragioni archeologiche perché una simile identificazione possa essere smentita”.

Quella casa venne decorata con mosaici in epoca bizantina e lì vicino venne eretta una chiesa, la “Chiesa della nutrizione”, per proteggerla.

Anche i Crociati, che arrivarono in quelle terre nel dodicesimo secolo, erano convinti che quella fosse la casa di Gesù, tanto che ripararono l’abitazione e la chiesa.

 

 

Casa di gesù trovata a nazareth dagli archeologi FOTO

La presunta casa di Gesù a Nazareth