Casamonica funerale sfacciato. Sfarzo e il Padrino come Papa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Agosto 2015 16:30 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2015 16:32

ROMA -Funerali di un boss, sbattuti in faccia alla città. Funerali di un capo dei Casamonica, sbattuti in faccia a Roma. Funerali sfacciati, funerali senza pudore. Funerali spudorati e perfino protervi sotto il manifesto stampato: “Hai conquistato Roma, conquisterai il Paradiso”. Manifesto in cui il caro estinto troneggia su Cupola di san Pietro e Colosseo, ha veste quasi papale e porta al collo crocefisso di gran valore. Funerali perfino blasfemi. Funerali per un Padrino, come pubblicamente sottileneava e rivendicava la colonna sonora appunto da Il Padrino.  E poi funerali sfarzosi: un elicottero che lancia rose, carrozza, cavalli, Rolls Royce. E’ stato il funerale sfacciato di Vittorio Casamonica, capo del clan che da decenni si è insediato stabilmente a Roma.

Un funerale in pompa magna, quasi a sbattere in faccia, agli altri e allo Stato, ricchezza e potere. Fuori dalla chiesa di Don Bosco, periferia est di Roma, centinaia di persone. Il clan Casamonica è stato toccato da varie inchieste della magistratura, Vittorio Casamonica è stato più volte arrestato per sequestri, usura, estorsione e droga. “Hai conquistato Roma, conquisterai il paradiso”, si legge nel manifesto fuori dalla chiesa dove c’è anche una gigantografia di Vittorio vestito di bianco. In un altro manifesto sempre Vittorio con la scritta “re di Roma” e foto del Colosseo.