Cecile Kyenge non è più in politica: ora fa il medico e fa votare a casa i malati di Covid-19 FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 21 Settembre 2020 11:43 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2020 11:43
cecile kyenge foto twitter

Cecile Kyenge (nella foto Twitter) non è più in politica: ora fa il medico e fa votare a casa i malati di Covid-19

Cecile Kyenge, dopo un passato come ministra ed eurodeputata Pd, è tornata a fare il medico. In queste ore è impeganta a far votare a domicilio chi si trova in quarantena per il coronavirus.

Cecile Kyenge ha abbandonato la politica ed è tornata a fare il medico. In questi giorni è impegnata a far votare da casa chi si trova in isolamento da Covid-19. 

La Kyenge ha pubblicato su Twitter una foto in cui indossa visiera, mascherina, tuta e camice per andare con la Croce Rossa a casa degli elettori in quarantena.

L’ex ministra dell’Immigrazione del Governo Letta ha risposto al bando dell’Asl di Padova per medici che facessero assistenza a casa a pazienti con il Covid.

Il bando è attivo da quando l’emergenza da Covid-19 era più acuta, ossia dalla scorsa primavera.

Ora la donna di origini congolesi, ha pubblicato la foto che la mostra al lavoro. Lei è quella al centro ed è pronta ad andare dai pazienti che vogliono votare.

Coronavirus, come funziona il voto a domicilio

Ma come funziona il voto a domicilio? Arrivati a casa del paziente, gli scrutatori e il presidente salgono al pianerottolo con schede, timbro, matita, un tavolino pieghevole e due contenitori, spiega Repubblica.

In uno ci sono i dispositivi di sicurezza, nell’altro la scheda per votare. 

Si tratta di camici monouso, doppi guanti, doppia mascherina, visiera, calzari, cuffia per i capelli. Quando l’elettore apre la porta, uno scrutatore lo identifica, poi entra nel suo appartamento.

Quando ne uscirà, la scheda compilata si troverà all’interno di una busta sigillata. A questo punto potrà svestirsi e igienizzare matita e timbri (fonte: Twitter).