Charlie Hebdo, Gioconda con razzo a luglio. Ambasciata Israele: l’avevamo detto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2015 14:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2015 14:15

PARIGI – La Gioconda con il chador islamico sul capo e un missile in mano. Sotto, la scritta “Non dite che non ve l’avevamo detto”. E’ l’immagine diffusa su Twitter dall’ambasciata israeliana a Dublino. E non si può negare che l’avessero detto.

Era il luglio del 2014 quando il diplomatico Boaz Modai, noto per aver chiamato il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite “Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti dei terroristi”, postò sul proprio profilo Twitter alcune immagini che volevano rappresentare i possibili attacchi del terrorismo islamico all’Occidente: la sirenetta di Copenhagen con un kalashnikov in mano, la Monna Lisa di Leonardo da Vinci con il chador (il velo musulmano), il David di Michelangelo con la kefiah palestinese.

Per Modai il terrorismo che ha colpito Parigi è lo stesso che colpisce Israele, lo stesso di Hamas. Un terrorismo contro quella che lui non esita a definire “l’ultima frontiera del mondo libero”.