Cina, bimbo di 2 anni si infila bacchetta nel naso, ma gli penetra nel cervello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2014 12:05 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2014 12:05

PECHINO – A due anni si è infilato una bacchetta di legno nel naso e per togliergliela i medici lo hanno dovuto operare al cervello. Il piccolo Huang Zicheng, cinese di Wuhan, nella provincia di Hubei, ha rischiato di non sopravvivere ad un giochino molto frequente tra i piccoli abituati ad avere in tavola le bacchette, non meno pericolose di forchetta e coltello.

Il bimbo stava giocando a tavola quando si è infilato nel naso la bacchetta, che non si è fermata lì ma è penetrata per 3 centimetri nel cervello.

I chirurghi sono riusciti a rimuoverla solo dopo una complicata operazione durata quattro ore. Fortunatamente la bacchetta non aveva danneggiato il cervello, le arterie o le terminazioni nervose.