Colleferro, il tweet di Luca Bizzarri: “Un assassino è presunto fino alla condanna” FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2020 20:06 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2020 20:06
luca bizzarri e il post su Colleferro

Colleferro, il tweet di Luca Bizzarri: “Un assassino è presunto fino alla condanna”

Luca Bizzarri travolto dalle critiche per aver scritto “un assassino è presunto fino a che un Tribunale dice che è un assassino”. Il riferimento è all’omicidio di Colleferro.

Luca Bizzarri e il tweet sull’assassinio di Willy Monteiro accaduto a Colleferro, provincia di Roma.

“Un assassino è ‘presunto’ fino a che un tribunale dice che è un assassino. Un paese che fatica, o più spesso rinuncia, a comprendere questo concetto, non può migliorare. Un popolo che vuol farsi giustizia da sé è un popolo senza giustizia. È un popolo, appunto, di picchiatori”.

Il comico genovese es conduttore de Le Iene si schiera contro Twitter e contro quelli che, in queste ore, hanno scritto frasi di condanna contro i 4 ragazzi accusati di concorso in omicidio preterintenzionale per la morte del 21enne italo-capoverdiano.

Il tweet, riferito anche a decine di vip, scatena inevitabili polemiche.

Bizzarri e la presunzione di innocenza

Dato che nei confronti dei 4 non c’è ancora nessuna condanna, Bizzarri tira fuori la vecchia e cara presunzione di innocenza.

Già nella giornata di ieri, il presidente della Fondazione Palazzo Ducale aveva scritto: “Facile pubblicare le foto di due (presunti) assassini e distanziarci dalla loro ferocia”.

Proviamo a capire dove ha origine, quale cultura manchi e quale sottocultura invece causi tragedie del genere. Perché vedo tutti tanto distanti da ciò che è avvenuto, ma qualcuno lo è meno”.

La sua presa di posizione, anche ieri era stata strocata: “Pensa se fosse stato tuo figlio” aveva scritto qualcuno. “Se ammazzi di botte un ragazzo e ti beccano non sei un ‘presunto’ assassino, ma solo un assassino in attesa di condanna” aveva aggiunto qualcun altro.

“Io questa cosa che per usare la parola assassini per definire 4 persone che, davanti a un numero ragguardevole di testimoni, massacrano un povero ragazzo devo aspettare 3 gradi di giudizio, sentenza, motivazioni e sigillo papale proprio non la capisco” aveva concluso un altro utente (fonte: Twitter, Leggo).