Cono per spaghetti, doppio sgabello: i ristoranti 3.0

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2015 12:11 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2015 12:11

NEW YORK – Dal cono per gli spaghetti, ai cubetti di ghiaccio alla caffeina, allo sgabello per due. Il magazine Restaurant Business segnala le 50 migliori idee nella “ristorazione 3.0” del 2015. Si tratta di 25 più originali, pubblicate dal Corriere della Sera in una galleria di immagini.

Ecco alcune idee tra le più interessanti, raccontate da Simona Marchetti sul Corriere (per vederle tutte e 25 clicca qui) Si comincia con dei

“Coni per gli spaghetti, da gustare passeggiando per le vie di New York. Inventati dal ristorante Spaghetti Incident, questi cartocci con coperchio sono fatti di un materiale robusto e anti-macchia e le linee curve aiutano ad arrotolare gli spaghetti attorno alla forchettina di plastica”.

“Per dare una sferzata di energia ai drink non c’è niente di meglio di un cubetto di ghiaccio al gusto di caffè, come quelli serviti in questo bar-gelateria di Atlanta: il Queen of Cream li vende ai clienti per un dollaro extra. Quando si dice coccolare la clientela: ecco le scatole di fiammiferi personalizzate coi nomi dei clienti che Bill Kozlak, proprietario del Jax Cafe (Minneapolis) fa stampare in loco con una scritta di benvenuto. Una “carineria” che gli costa fra i 50 e i 60 mila dollari all’anno, ma gli ospiti apprezzano (e ritornano)”.

“Quando una coppia vuole sedersi al bancone del bar, deve aspettare che si liberino due sgabelli adiacenti. Ma Amy Morton, proprietaria del Found Kitchen (Evanston, Illinois) ha risolto il problema facendo realizzare degli sgabelli doppi, per un drink in tandem”.

“Quando si dice coccolare la clientela: ecco le scatole di fiammiferi personalizzate coi nomi dei clienti che Bill Kozlak, proprietario del Jax Cafe (Minneapolis) fa stampare in loco con una scritta di benvenuto. Una “carineria” che gli costa fra i 50 e i 60 mila dollari all’anno, ma gli ospiti apprezzano (e ritornano)”.

“Socializzare stando all’aperto è più semplice ma a Chicago, con quell’arietta gelida che tira per molti mesi l’anno, riuscire a fare conversazione senza congelare è un’impresa. E così quelli del  Kaiser Tiger  hanno risolto il problema distribuendo morbide coperte di pile all’ingresso del patio, dove si suona musica dal vivo e, volendo, si può pure giocare a bocce”.