Corea del Sud, in pensione a soli 23 anni grazie ai…FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Dicembre 2015 8:03 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2015 1:55

SEUL – Andare in pensione a 23 anni sembra una cosa impossibile per tutti e in qualunque paese del mondo. In Corea del Sud invece, c’è un ragazzo di nome Lee “Flash” Young-ho che è riuscito ad accumulare mezzo di milione di euro tra primati e soldi degli sponsor giocando ai videogiochi. Lee è infatti una vera e propria leggenda del game StarCraft diventando così un ragazzo popolarissimo in Asia.

Fin da quando aveva 14 anni ha guadagnato quasi mezzo milione di euro. Nell’ambiente lo hanno soprannominato“God” perché ha vinto i più prestigiosi tornei per videogiochi come il World Cyber Games del 2010.

Ora però ha deciso di ritirarsi. “Da giocatore professionista ho avuto molto più di quanto meritassi, sono stati 9 lunghi anni e non dimenticherò l’affetto che mi hanno sempre dato i miei fan” ha spiegato il re dei videogiochi che ora, prima di godersi la pensione dovrà entrare nell’esercito come tutti i cittadini maschi coreani fra i 18 e i 35 anni. Una volta finita la leva, Lee immagina un futuro come “allenatore di videogiochi”.

Il gioco che l’ha reso milionario è StarCraft. Ambientato nel 2499, StarCraft ruota attorno alle sorti di tre razze che si combattono per il dominio di un lontano settore della Via Lattea: i Terrestri, umani esiliati in passato dalla Terra, con la capacità di adattarsi ad ogni situazione; gli Zerg, una razza di insettoidi all’inseguimento della perfezione genetica e ossessionati dall’assimilazione con le altre razze; e i Protoss, una razza umanoide con tecnologie avanzate e abilità psichiche che tentano di proteggere la loro specie dagli attacchi degli Zerg.