Corinaldo, finta raccolta fondi per Daniele Pongetti FOTO. Famiglia: “Segnalate la pagina”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 gennaio 2019 14:06 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2019 14:10
Corinaldo, finta raccolta fondi per Daniele Pongetti FOTO3

Corinaldo, la finta raccolta fondi su Instragram

ROMA – Daniele Pongetti è uno dei ragazzi morti nella calca della Lanterna Azzurra, la discoteca di Corinaldo in provincia di Ancona in cui, la notte del 7 dicembre, sono rimaste schiacchiate sei persone. Per Daniele e gli altri non c’è però ancora pace: colpa degli sciacalli del web che stanno sfruttando la memoria dei ragazzi che hanno perso la vita in modo così tragico. 

Oltre a meme, insulti e black humor c’è chi ora chi raccoglie del denaro, mettendo in scena delle finte raccolte fondi. E’ il caso del profilo Instagram “Daniele Pongetti raccolta fondi” in cui non appare nessun post e nessun profilo seguito. Solo un link a un conto PayPal che fa arricchire gente senza scrupoli. 

A segnalarlo sono stati i parenti di Pongetti: “Noi come famiglia non c’entriamo nulla, e anzi chiediamo di segnalare al massimo questa pagina” ha detto una delle cugine del ragazzo che viveva a Senigallia.

E non finisce qui. Sul profilo Facebook del giovane Daniele, convertita in una pagina “in memoria”, qualcuno è riuscito ad accedere aggiungendo un nuovo post dopo la sua morte.