Corna e lettera sul Corriere, Lucia risponde a Enzo: “Sto col tuo capo” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Marzo 2015 19:44 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2015 19:44

ROMA – Dopo il marito tradito, ecco che la moglie traditrice risponde sempre con un avviso, a pagamento, sul Corriere della Sera. Lucia ammette il tradimento e rincara: “Sì, sto col tuo capo”. La vicenda prosegue sui social e appare sempre più chiaro che si tratti di un’abile strategia di marketing, soprattutto dopo l’ammissione dei produttori del programma.

Dietro a Enzo ci sarebbe Enzo Miccio, pronto a lanciare il programma “Alta Fedeltà” il prossimo 16 marzo su Real Time, canale della rete Discovery Italia. A confermarlo ufficialmente il 14 marzo è Alessandro Araimo, Chief Operating Officer di Discovery Italia:

“Come società puntiamo molto sull’innovazione, anche nelle proposte ai nostri investitori: questa volta abbiamo applicato l’idea della multimedialità e della viralità a un’iniziativa promozionale, per dimostrare quali risultati si possano raggiungere usando in maniera innovativa tutti i mezzi a disposizione”.

La risposta di Lucia è arrivata sabato, dopo la lettera di Enzo:

“Sì, sto con il tuo capo, la tua lettera non è un gesto d’amore ma il gesto disperato che fai quando capisci di aver mandato tutto all’aria con il tuo egoismo”.

Il punto di partenza

“è stato supportato da un contenuto di per sé virale: l’infedeltà, un tema sul quale tutti hanno un’opinione, proprio come succede con la Nazionale di calcio, e sul quale in automatico scatta la discussione”.

Un argomento peraltro in linea con un palinsesto

“che punta sugli argomenti di attualità, in grado di interessare le persone”.

Da qui la scelta di

“una prima lettera, per far scattare la curiosità, e poi della seconda, che dal punto di vista della strategia comunicativa non è tanto la risposta, quanto un rinforzo della viralità e il richiamo al formato: l’idea è infatti dimostrare che i punti di vista dietro una vicenda di infedeltà sono sempre due”.

Se i più accorti hanno colto gli ‘indizi’ sparsi qua e là già nella prima lettera – da Enzo, chiaro richiamo a Miccio, volto del canale ma non coinvolto nel cast del programma, a incognito (versione originale di Boss in incognito), da Amici a I colori dell’amore (altri programmi di Real Time), da 31 (il numero del canale) fino a Max (DMax, altro canale del gruppo Discovery) – il gioco si è diffuso a una velocità impressionante, spiega Araimo

“andando ora a coinvolgere anche altre aziende che in modo molto smart hanno a loro volta agganciato messaggi promozionali alla storia di Enzo e Lucia”.

Dopo una ‘pausa’ il 15 marzo, lunedì la partenza di Alta infedeltà

“sarà accompagnata da una campagna tradizionale on air, sui quotidiani, in radio e su digitale. Certo, quanto è accaduto dimostra che Internet è fondamentale per creare viralità, perché fa da amplificatore e da collante. In futuro sarà difficile ripetere lo stesso meccanismo, perché a un certo punto l’audience rischia di non credere più a niente, ma la logica è ripetibile”.

Dopo tanto ‘buzz’ e passaparola, resta da vedere come andrà il programma.

(Foto Facebook)