Corteo Thyssen, Leopoldo Di Girolamo ferito. Polizia: “Colpito da un ombrello”

Pubblicato il 6 Giugno 2013 8:40 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 0:24

TERNI – Leopoldo Di Girolamo, sindaco di Terni, è rimasto ferito il 5 giugno negli scontri tra la polizia e il corteo Ast dei lavoratori della Thyssen a Terni. Il sindaco ha parlato di “violenza incomprensibile” da parte di quelle che reputava le forze dell’ordine. Ma il 6 giugno un video esclusivo del Corriere della Sera mostra che a colpire il sindaco Di Girolamo potrebbe non essere stato un poliziotto, ma uno dei manifestanti dietro di lui che brandiva un ombrello. 

IL VIDEO – Un uomo con occhiali brandisce un ombrello e lo agita tenendolo dalla punta, con il pesante manico che grava verso la polizia e verso gli altri manifestanti proprio davanti a lui. L’uomo viene poi allontanato tra la folla e subito davanti a lui appare il sindaco Di Girolamo, appena ferito alla testa. Un colpo sul retro del capo che visto anche il video, spiegano gli agenti, dimostra che la violenza è arrivata da un solo personaggio nel corteo e non dalla polizia.

“AVEVO OMBRELLO, MA NON HO COLPITO” – L’uomo che brandisce l’ombrello è stato identificato. Si tratta di un operaio di Narni di 36 anni, che attraverso il suo legale Emilio Gubbiotti ammette di essere l’uomo nel video ma afferma di non aver colpito Di Girolamo: “Sono io quello nel video che brandisce con l’ombrello, ma non è assolutamente certo che abbia colpito il sindaco”.

Corteo Thyssen, Leopoldo Di Girolamo ferito. Polizia: "Colpito da un ombrello"

Il frame mostra l’aggressore che con un ombrello ferisce il sindaco di Terni (Ansa)

 

(Video Corriere Tv)