Cuba, il Papa saluta le autorità e i perseguitati: in 200mila alla messa

Pubblicato il 27 Marzo 2012 14:06 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2012 14:06

SANTIAGO DE CUBA Duecentomila fedeli hanno partecipato alla liturgia presieduta da Benedetto XVI – poche ore dopo il suo arrivo sull’Isola – nella grande piazza Antonio Maceo a Santiago de Cuba. Era presente in prima fila il presidente Raul Castro e il Papa ha voluto rivolgere un saluto “alle autorità che – ha detto – hanno voluto gentilmente accompagnarci”.

Ma nello stesso tempo ha esortato i fedeli a “non dimenticare quanti non hanno potuto essere qui per malattia, età o altre ragioni”, alludendo così ai prigionieri politici e agli esuli.

Al termine del rito, Raul Castro è salito sul palco per stringere nuovamente la mano al Pontefice e condividere l’applauso che la folla gli stava tributando.

(Foto Ap/LaPresse)