Dnipro-Napoli 3-1, foto: Cavani non basta a Mazzarri

Pubblicato il 26 Ottobre 2012 0:14 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2012 23:44

Dnipro-Napoli 3-1, foto Ansa: Cavani non basta a Mazzarri.

KIEV, UCRAINA – Dnipro Dnipropetrovsk batte Napoli 3-1(2-0) in una partita di Europa League.

Dnipropetrovsk (4-4-2): Lastuvka 7, Mandziuk 6, Mazuch 5,5, Cheberyachko 5,5, Strinic 6,5, Fedetskiy 7 (35′ st Denisov sv), Rotan 7, Giuliano 6,5, Matheus 6,5, Seleznyov 6 (13′ st Kalinic sv), Zozulya 6(37′ pt Kankava 6). (77 Shelikhov, 23 Odibe, 4 Kravchenko, 88 Aliyev). All.: Ramos 7.

 Napoli (3-4-1-2): Rosati 5, Gamberini 5,5 (33′ Inler sv), Fernandez 4,5, Aronica 5,5, Mesto 6, Donadel 5,5, Dzemaili 5,5, Dossena 5 (7′ st Pandev 6), Zuniga 6, Insigne 5,5, Vargas 5 (7′ st Cavani 6,5). (1 De Sanctis, 3 Uvini, 28 Cannavaro, 13 El Kaddouri). All.: Mazzarri 5.    Arbitro: Gocek (Tur) 5,5.    Reti: nel pt 1′ Fedetskiy, 42′ Matheus; nel st 20′ Giuliano, 30′ Cavani (rig).    Recupero: 2′ e 4′.    Angoli: 6-4 per il Dnipropetrovsk.    Ammoniti: Donadel, Fernandez, Kankava e Mazuch per gioco scorretto; Dzemaili per proteste.    Spettatori: 25 mila.

I GOL – 1′ pt: punizione da sinistra di Rotan. Nel corpo a corpo tra Fernandez e Seleznyov c’e’ un rimpallo che favorisce Fedetskiy il quale e’ solo davanti a Rosati ed in acrobazia insacca. – 42′ pt: punizione da centrocampo battuta da Rotan. Lo spiovente viene deviato di pugno da Rosati. Fedetskiy ributta in area la palla. Seleznyov devia di testa e serve sulla sinistra Matheus, lasciato solo, il quale colpisce a sua volta e di testa e, favorito da un rimpallo con il pugno proteso di Rosati, insacca con un pallonetto. – 20 st: traversone da sinistra di Matheus.

Giuliano tira a botta sicura ma Rosati respinge con un piede. Sulla ribattuta, pero’, Zuniga passa la palla dietro e serve proprio Giuliano che e’ rimasto davanti alla porta e che batte Rosati senza difficolta’. – 30′ st: lancio di Dzemaili in profondita’ per Cavani il quale stoppa il pallone a seguire e viene atterrato da Mazuch. Calcio di rigore che lo stesso Cavani trasforma.