Dolce & Gabbana, la “verità”. Comprano pagina di giornali per spiegare (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2013 11:49 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2013 11:49

MILANO –  Una pubblicità a doppia pagina su alcuni quotidiani nazionali per spiegare le ragioni che li hanno portati a chiudere ”per indignazione” tre giorni  le loro attività a Milano come forma di protesta contro il Comune. E’ la scelta di Dolce & Gabbana che continuano la loro battaglia  contro l’amministrazione di Giuliano Pisapia.

In una pagina è riportato il testo delle dichiarazioni fatte venerdì dai due stilisti contro le ”continue diffamazioni e ingiurie” in cui spiegano che la serrata è un segnale di ”sdegno”. Nella pagina a fianco c’è un testo dei loro avvocati che danno la loro versione sulle richieste del fisco e sulla condanna di primo grado a un anno e otto mesi che ”ovviamente – sottolineano – sarà impugnata”.

A scatenare l’ira di Stefano Gabbana e Domenico Dolce erano state le parole, riportate su alcuni quotidiani, dell’assessore al Commercio Franco D’Alfonso secondo cui il Comune non avrebbe concesso spazi a evasori come loro.

Su Twitter Stefano Gabbana ha postato una foto della pagina pubblicitaria con la didascalia: ”la verità”.

gabbana twitter