A Dubai la cupcake più preziosa al mondo. Oro 24k e cioccolato, costa 800€

Pubblicato il 23 agosto 2012 21:37 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2012 23:50
The Golden Phenix

The Golden Phoenix – Oro 24k e cioccolato, 100% commestibile

DUBAI – Ottocento euro in un sol boccone, forse due: un tortino di cioccolato con scaglie d’oro 24-carati che si fregia di essere il più costoso al mondo. Si chiama la Fenice d’Oro ed è in vendita nella pasticceria dei grandi magazzini Bloomsbury’s al Dubai Mall.

The Golden Phoenix, questo il nome inglese, è un prezioso capolavoro di qualità culinaria: cioccolato italiano, vaniglia ugandese, burro, farina e fragole rigorosamente organiche. Più l’oro ovviamente, finissimi veli e scaglie in versione commestibile.

A differenza di precedenti tentativi di produrre la “cupcake” più preziosa al mondo, tra i quali figura anche una versione con diamanti incastonati, la Fenice d’oro è commestibile al 100%, in ogni singolo ingrediente. Servita su piatto con rifiniture oro, con cucchiaino d’oro già colmo di mousse al cioccolato e fragole semi-ricoperte di glassa d’oro, l’opulenta delizia, sia per il palato che per le tasche, è in vendita da poco più di un mese nel più grande centro commerciale del Medio Oriente.

Le ordinazioni, tuttavia, non sono state entusiastiche quanto il lancio della prelibatezza. Difficile dire se la cautela nell’acquisto sia dovuta ai tempi di attesa, 48 ore dal momento dell’ordinazione, all’alto costo o alla consapevolezza dell’irriverenza verso una crisi economica mondiale non ancora esaurita e una carenza di cibo che strangola migliaia di bambini a Dubai, come nel resto del mondo.

Con il costo di una sola Fenice si potrebbero sfamare 1850 bambini, ha quantificato il Programma alimentare mondiale (Pam), che comunque ringrazia gli ideatori del tortino e Bloomsbury’s per il risvolto caritatevole dell’operazione. Il 50 percento del ricavato della vendita delle cupcake andrà infatti in beneficenza.

Gli Emirati Arbi Uniti (Eau) e Dubai in particolare non sono nuovi alle stravaganze nel campo del lusso e dell’extralusso. Se l’icona rimane il Burj al Arab, l’hotel a “sette stelle” meglio conosciuto come La Vela, le varianti “al dettaglio” sono molteplici: dai tatuaggi in oro, veri gioielli a pelle, fino alla Madeleine au Truffé, cioccolatino da 250 dollari al pezzo, adagiato su un letto di perle in scatolina dorata rivestita di seta.