Dylan Dog, appello contro il coronavirus: “State a casa, Giuda ballerino!” FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2020 16:57 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2020 16:59
coronavirus appello dylan dog

Coronavirus: “State a casa, Giuda ballerino!”, appello Dylan Dog

ROMA – In questi giorni in cui siamo tutti chiamati a fare la nostra parte per contribuire alla limitazione del contagio da coronavirus, anche Tiziano Sclavi, il creatore di Dylan Dog, ha deciso di lanciare un messaggio ai lettori. Lo fa con una tavola del celebre personaggio dei fumetti pubblicati da Sergio Bonelli Editore, da lui sceneggiata e disegnata da Sergio Gerasi dove si legge: “Il mostro alieno è arrivato. E stavolta non è una storia di fantasia. E’ reale!”.

Poi la parola passa a Dylan Dog che si rivolge ai lettori: “Tutti potremmo essere infetti, anche se senza sintomi. Per questo, per non essere anche noi mostri, se non abbiamo assoluta necessità di uscire, restiamo a casa!”. E aggiunge: “Restate a casa! Non solo per proteggere voi stessi, ma soprattutto per proteggere gli altri! Restate a casa – conclude con la sua celebre esclamazione – restate a casa, Giuda ballerino!”.

Anche lo scrittore e sceneggiatore Tiziano Sclavi, rompendo il suo proverbiale riserbo, decide di comparire in un video su YouTube (dal titolo “Un messaggio da Tiziano Sclavi” e visibile in fondo all’articolo) fatto dalla moglie Cristina nella sua stanza di lavoro a casa per rivolgere un appello a tutti: “Innanzitutto chiedo scusa, ma io non so parlare in pubblico e faccio molta fatica ad apparire in video e in audio, però mi sembrava giusto fare un’eccezione per questa situazione d’emergenza. Situazione in cui mi sembra doveroso ringraziare tutto il personale sanitario e quelli che sono morti, i medici che sono morti, gli infermieri, che sono veramente dei martiri. A loro va un grosso grazie”.

“Io sono a casa, precisamente nel mio studio, nel nostro studio – aggiunge mentre la moglie fa una panoramica in cui si vedono libri, riviste, quadri e oggetti vari oltre a un grosso pupazzo di E.T. sopra una cassettiera – e come vedete è un gran casino. Qui lavoro il meno possibile e gioco con mia moglie ai videogiochi. Volevo dirvi: io sono in casa, restate in casa anche voi. Dobbiamo fare tutti la nostra parte e ricordate che potremmo essere infetti e quindi spargere il contagio anche se siamo senza sintomi. Grazie a tutti e arrivederci”, conclude prima che scorra in video la tavola disegnata da Sergio Gerasi.

coronavirus appello dylan dog

Coronavirus: “State a casa, Giuda ballerino!”, appello Dylan Dog

Fonte: Agi, YouTube