Edgardo Tiveron, sindaco picchiato per strada da due ladri finti feriti FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 11:01 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 11:01

CORNELIANO D’ALBA – Fregato da una truffa per buoni: ha visto un uomo a terra e un altro che chiedeva aiuto e si è fermato per aiutarli, ma erano due rapinatori che lo hanno picchiato e derubato del cellulare e del portafoglio.E’ successo al sindaco di Corneliano d’Alba, Edgardo Tiveron, a La Loggia mentre rientrava da Torino. Con lui un autostoppista a cui aveva dato un passaggio. Entrambi,dopo essersi fermati in soccorso, sono stati spinti in auto e portati in una stradina in cui sono stati aggrediti e derubati per un cellulare e 50 euro. Il sindaco ha riportato diverse fratture e ha postato una foto del suo volto tumefatto su Facebook. Foto che poi è misteriosamente sparita dal social network.

Isotta Carosso ha riportato su La Stampa il post del sindaco: “Una assurda bestialità, una violenza inaudita e gratuita. Sembravano stranieri, con accento dell’Est. Più gli ripetevo di non farci del male, che gli avrei dato ogni cosa, anche l’auto, e più colpivano”. Il suo messaggio carico di rabbia e di accuse, e decisamente poco “istituzionale” sia nei toni sia nel contenuto, è stato condiviso centinaia di volte, tra parole di indignazione per l’accaduto e di solidarietà.

Edgardo Tiveron, sindaco picchiato per strada da due ladri finti feriti FOTO

Edgardo Tiveron, sindaco picchiato per strada da due ladri finti feriti FOTO da Facebook