foto notizie

Elicottero e volantini: pronta a tutto per lo sbandieratore gnocco imperiale

Elicottero e volantini: pronta a tutto per lo sbandieratore gnocco imperiale

Arianna Paperini, “Contessa Sciocca” (Foto Facebook)

AREZZO – Pronta a tutto pur di conquistare il suo “gnocco”. Arianna Paperini, in arte “Contessa Sciocca”, è la donna che nelle scorse settimane ha fatto lanciare migliaia di volantini sul corteo della Giostra del Saracino, ad Arezzo, solo per stupire l’uomo di cui si è invaghita: lo sbandieratore Giacomo Romanelli.

Per il suo “Gnocco Imperiale” (questo il soprannome che la focosa aretina ha affibbiato a Giacomo) Arianna ha anche affittato un elicottero, pronto a trasportare la sua “preda” fino a Firenze, dove lei lo attendeva per una cena romantica. L’uomo, seppur piacevolmente stupito, ha dovuto declinare l’invito per motivi familiari, ma questo non esclude che sia interessato alla sua aitante corteggiatrice.

C’è chi considera Paperini un’eroina romantica, che ha preso a calci la regola secondo cui “è l’uomo che deve corteggiare la donna” e chi la giudica solo una megalomane alla ricerca di popolarità. Abbiamo intervistato “Contessa Sciocca” per capire qualcosa di più sulle sue follie sentimentali. Ecco cosa ci ha raccontato.

-Arianna, come ha conosciuto Giacomo, il suo “Gnocco Imperiale”?

A: “Ci siamo conosciuti su Facebook e abbiamo iniziato a messaggiare, ma dobbiamo ancora incontrarci dal vivo. Faccia a faccia non l’ho mai visto”.

-Cosa vuole da questo rapporto? Punta al matrimonio o per lei sarebbe solo un’avventura?

A: “Che domanda impegnativa! Un matrimonio no, anche perché sono già stata sposata due volte. Lui invece una volta”.

-Un’avventura impegnativa potrebbe essere la formula corretta?

A: “Sì”.

-Ha delle rivali? Ci sono altre corteggiatrici?

A: “Di sicuro ci saranno, ma non al mio livello. Lui è interessato a me, la storia c’è. Quando una fa volare un elicottero non è che lo fa per sport”.

-Qualcuno l’ha mai criticata per le sue gesta amorose?

A: “Arezzo è una piccola città, critiche ce ne sono state tantissime. Sono una persona ironica, molto intelligente e gioco con il sarcasmo. Si vede dalla mia pagina Facebook”

-Il nome da lei scelto sui social è “Contessa Sciocca”. In pratica si dà della tonta da sola.

A: “E’ tutto per rendere un titolo nobiliare divertente, poi sciocca in Toscana è un vezzeggiativo carino!”.

-Ma lei è veramente nobile?

A: “Nella mia famiglia il titolo di contessa c’è. Io me la passo bene, si vede da come vivo e da quello che ho fatto”.

-In merito alla questione economica. Qualcuno sta finanziando le sue “imprese”?

A: “No. Tutto finanziato da me. Non ho preso un euro da nessuno. L’elicottero Arezzo-Firenze mi è costato 1500 euro”.

-Cosa risponde a chi l’accusa di fare tutto questo per fini pubblicitari e magari rendere popolare il suo personaggio?

A: “Tutto è nato da una scommessa con Giacomo. Io gli avevo dato più anni di quanti ne aveva. Per farmi perdonare ho deciso di agire così. Mi aveva chiesto qualcosa di eclatante”.

-E’ interessata alla tv? 

A: “Sì. La mia è una storia bella, oggi si parla solo di notizie brutte. Ogni tanto un po’ di sana leggerezza ci vuole. Lui è single e non ho fatto male a nessuno”.

-Ultima domanda. Può rivelarci qualche dettaglio sulla sua prossima follia per conquistare Giacomo? 

A: “Posso solo dirle che ho una barca pronta”.

To Top