Fornero, “squillo” in guepiere per Vauro, s’indigna: “Vergognoso e maschilista”

Pubblicato il 18 settembre 2012 13:53 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2012 14:36

fornero squilloROMA – Vauro sul Manifesto di oggi (18 settembre) ritrae Elsa Fornero in reggiseno e guêpière in attesa di una telefonata di Marchionne e il ministro, definita “squillo” nel testo che accompagna la vignetta, si inalbera e lo accusa di “maschilismo. La vignetta, incentrata su un gioco di parole per denunciare l’impotenza del governo di fronte alla dismissione del piano Fabbrica Italia, il ministro l’ha ritenuta soltanto volgare e appunto emblematica di un atteggiamento maschilista.

Non gliela ha fatta passare insomma a Vauro. Tanto è vero che prima di iniziare il suo intervento al Cnel per la presentazione del rapporto sul lavoro, Fornero ha esibito la copia del Manifesto con la prima pagina e la vignetta in evidenza di fronte al capannello di giornalisti che volevano una risposta proprio al quesito implicito contenuto dalla vignetta di Vauro. “Voglio dire solo una cosa – ha detto il ministro – trovo vergognosa la vignetta di Vauro sul Manifesto, che denota il maschilismo persistente, volgare e inaccettabile, di alcuni uomini. Sono insulti che respingo al mittente”.