Euro 2016, top 11 degli esclusi FOTO

di Aldo Pirrone
Pubblicato il 20 Novembre 2015 19:05 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2015 19:05

ROMA – La “top 11” di Sky Sport con i calciatori che non sono riusciti a qualificarsi per Euro 2016. Compaiono grandi nomi che messi insieme formano una squadra formidabile. In fondo all’articolo la gallery completa con foto LaPresse.

SAMIR HANDANOVIC – Sarà la delusione per la qualificazione mancata, ma il portiere dell’Inter ha annunciato l’addio alla Nazionale slovena dopo il playoff vinto dall’Ucraina (2-0; 1-1). Tra i pali Handanovic vanta pochi rivali.

BRANISLAV IVANOVIC – Annus horribilis per il coetaneo di Handanovic, 31enne sospeso tra l’indifferenza di Mourinho al Chelsea e il flop della sua Serbia. Garanzia da esterno o centrale difensivo, la sua leadership innata gli garantisce una maglia.

SIMON KJAER – Tanta delusione anche per il centrale danese, un passato in Italia tra Palermo e Roma prima dell’attuale esperienza al Fenerbahce. I colpi di Ibrahimovic hanno estromesso la sua Danimarca nello spareggio tutto scandinavo.

DALEY BLIND – Malignamente parlando, tale padre tale figlio. Una campagna europea sfortunata pure per il 25enne del Manchester United, difensore duttile e talentuoso ma falcidiato dai disastri della Nazionale olandese, fuori dagli Europei dopo 31 anni.

ALEKSANDAR KOLAROV – Un gol nell’accesissima sfida all’Albania, ma le qualificazioni all’Europeo hanno regalato poche soddisfazioni all’esterno ex Lazio. Il Manchester City potrà quantomeno godere della piena attenzione del 30enne serbo .

MIRALEM PJANIC – La crisi calcistica nei Balcani non ha risparmiato nemmeno l’esaltante Bosnia che, dopo l’accesso ai Mondiali in Brasile, non figurerà tra le presenti in Francia. Che rammarico per il centrocampista della Roma, tra i migliori in Serie A.

NEMANJIA MATIC – Doverosa una citazione anche per lo scozzese Brown, ma accanto a Pjanic schieriamo i muscoli del mediano serbo, l’ultimo esponente della caduta della Serbia. In forza al Chelsea come Ivanovic, Matic ha pagato l’eccesso di nervosismo.

STEVAN JOVETIC – Rispolveriamo la Serie A con la stella dell’Inter e della Nazionale del Montenegro, già estromessa nella fase a gironi alle spalle di Austria, Russia e Svezia. Effettivamente sarebbe stata un’impresa quella della selezione di Podgorica.

CHRISTIAN ERIKSEN – Nel trio alle spalle del centravanti avrebbe trovato posto anche lo sloveno Ilicic, frenato dall’Ucraina, ma riserviamo la ‘10’ al trequartista danese, gioiello del Tottenham, travolto dall’uragano Ibra e dalla Svezia.

MEMPHIS DEPAY – Troppo agevole il ballottaggio con Kampl, talento della Slovenia, che paga dazio dinanzi alla star del Manchester United. Tra le poche note liete dell’Olanda c’è il 21enne ex Psv, ala dalla classe cristallina e dai colpi ad effetto.

EDIN DZEKO – Chiudiamo la nostra top 11 con il centravanti dalle migliori garanzie, sebbene Huntelaar sia una sentenza in questo senso. Il leader della Bosnia, in gol all’andata contro l’Irlanda, saluta gli Europei che l’avrebbero visto protagonista.