Europee 2019, i militari impegnati nei seggi e i messaggi lascaiti agli scolari FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Maggio 2019 17:41 | Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2019 17:41
Europee 2019, i militari impegnati nei seggi e i messaggi lascaiti agli scolari FOTO

Europee 2019, i militari impegnati nei seggi e i messaggi lascaiti agli scolari

ROMA – Dopo la chiusura dettata dalle elezioni per le Europee 2019 gli alunni tornati in classe hanno trovato delle gradite sorprese sulle loro lavagne o nelle loro classi. Si tratta di alcuni messaggi di ringraziamento scritti dai militari impegnati in quegli edifici scolastici per vigilare sulle operazioni di voto.

Si tratta di episodi avvenuti a Napoli e in provincia e che sono stati segnalati con piacere da Francesco Emilio Borrelli, il consigliere regionale dei Verdi noto per le sue battaglie di civiltà a Napoli e in provincia. Il primo messaggio, si legge su Facebook, è stato trovato dagli alunni della scuola dell’infanzia Collodi di Cavalleggeri d’Aosta, periferia ovest di Napoli: “Grazie per averci ospitato nella vostra scuola durante le elezioni europee – si legge su un cartoncino bianco –. I nostri occhi hanno potuto ammirare la bellezza dei vostri disegni pieni di colori e di vita. Viva la scuola! Un saluto dalla Guardia di Finanza”.

Francesco Emilio Borrelli ha commentato così l’episodio: “Un bellissimo momento di umanità si è verificato in una scuola napoletana in occasione delle elezioni europee, all’indomani della chiusura delle urne. Ci è stato segnalato che gli uomini della Guardia di Finanza, intervenuti presso l’Istituto didattico ‘Collodi’ di Cavalleggeri, un rione della periferia occidentale di Napoli, hanno lasciato un messaggio molto toccante ai giovani alunni della scuola. In sintesi hanno ringraziato i ragazzi per averli ospitati e hanno espresso i propri complimenti per i disegni ‘pieni di colori e di vita’ che hanno avuto modo di ammirare. Parole molto belle che sono arrivate al cuore degli studenti e del personale scolastico”.

Borrelli e il conduttore de “La Radiazza”, trasmissione in onda su Radio Marte, Gianni Simioli, hanno fatto sapere di voler individuare gli autori del massaggio per ringraziarli: “Invieremo una nota al locale Comando della Guardia di Finanza per chiedere i nomi degli uomini impiegati presso la scuola ‘Collodi’ in occasione della tornata elettorale. Vogliamo ringraziarli per il bellissimo messaggio, pieno di speranza e di positività, che hanno lasciato ai ragazzi”.

Anche a Casalnuovo, provincia di Napoli, è caccia ai due carabinieri che hanno lasciato il loro messaggio su una lavagna della scuola del primo circolo didattico scritto col gesso: “I bambini devono poter credere che la magia esiste. Esiste in ognuno di noi, nei nostri ideali, nelle scelte che ci guidano e negli insegnamenti che ci aiutano a crescere. La magia è la vita e l’amore è il motore della vita. Amare, credere, sognare e sperare sono le ali che ci permettono di spiccare il volo. Ai bambini dico: abbiate il coraggio di aprire le vostre ali e volare in alto, sempre più su! Prendete in mano il vostro sogno e fatene una grande realtà”. In questo caso la firma è meno generica: “I Carabinieri che hanno preso in prestito le vostre aule. Cristian e Davide”.

E sotto al post di Borrelli c’è chi pubblica lavagne fotografate anche in altre città d’Italia. Nello specifico, le foto sono state scattate in Toscana. Davvero un bel gesto che si è tramutato in una piacevole moda e che magari è avvenuto anche in molte altri parti d’Italia. 

Fonte: Il Mattino, Facebook

Europee 2019, i militari impegnati nei seggi e i messaggi lascaiti agli scolari FOTO

Europee 2019, i militari impegnati nei seggi e i messaggi lascaiti agli scolari FOTO