Europee, Giorgia Meloni, Davide Vannoni, Syusy Blady. Chi sono gli esclusi

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2014 13:08 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2014 13:13

ROMA – Elezioni Europee 2014, chi sono i vinti? Se in Italia il vero vincitore è il Pd e il sicuro sconfitto è il Movimento 5 Stelle, ci sono tanti altri partitini rimasti falcidiati dalla tagliola della soglia di sbarramento. Come è accaduto a Fratelli d’Italia, la lista guidata da Giorgia Meloni, non è riuscita a superare il 4%, fermandosi a un passo, al 3,66%. L’Italia non s’è desta ma lei ha totalizzato 42.726 preferenze nella Circoscrizione Nord Est, 62.419 a Nord Ovest, 102.819 al Sud e 39.063 tra Sardegna e Sicilia.

Male pure Fabrizio Bracconeri, ex “ragazzo della terza C” ed ex usciere di Forum, candidato con Fratelli d’Italia che ha raccolto solo il 3,66% dei voti. Lui ha ottenuto 3.022 preferenze. E Magdi Cristiano Allam, anche lui candidato con la Meloni, ha preso 11.364 voti nella circoscrizione Nord Est.

Altro flop per Davide Vannoni, quello di Stamina, candidato per la lista Io Cambio: nella circoscrizione Nord Est ha preso scarsi 251 voti, in quella Nord Ovest, 368. Al Centro 355, al Sud 617 e sulle Isole 452.

Niente da fare anche per Syusy Blady, nome d’arte di Maurizia Giusti. La conduttrice tv era capolista per i Verdi nella circoscrizione Nord Est. Il partito si è fermato allo 0,89%

Infine Bruno Tabacci, candidato di Scelta Europea, si è fermato allo 0,71%. Nella circoscrizione Sud ha ottenuto 10.299 preferenze.