Fabio Felli (Lega): “Kyenge e Boldrini, morti di Lampedusa sulla vostra coscienza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 ottobre 2013 15:17 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2013 15:17

GEMONIO (VARESE) – Il sindaco leghista di Gemonio, la città di Bossi, Fabio Felli si è rifiutato di partecipare al lutto nazionale per Lampedusa e questa mattina (4 ottobre) ha tolto le bandiere davanti al Comune, rifiutandosi di esporle a mezz’asta.

“Chi si deve vergognare, anzi sprofondare nella vergogna sono i nostri governanti, il ministro Kyenge e la ‘presidenta’ Boldrini, per il becero buonismo nel volere l’integrazione e l’accoglienza a tutti i costi. Supportata dal suo governo di inetti e ipocriti – scrive Fabio Felli su Facebook – prendete l’aereo e andare in giro per il mondo a spese nostre a berciare ‘venite, venite’. Allora andate a prenderli con un traghetto – conclude – e date ai comuni i soldi necessari a mantenere tutta questa povera gente. Tutti questi morti sono, soprattutto, sulle vostre coscienze”.

Fabio Felli (Lega) rimuove le bandiere dal Comune di Gemonio

Fabio Felli (Lega) rimuove le bandiere dal Comune di Gemonio