Facebook down, agente Burton Brink twitta: “Non chiamate Polizia”. Indagato FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Agosto 2014 20:31 | Ultimo aggiornamento: 4 Agosto 2014 20:31

LOS ANGELES – Quando Facebook non funziona, ormai si consumano scene di panico. E’ l’effetto della dipendenza digitale di milioni di persone. Ma addirittura chiamare la polizia…un agente americano, Burton Brink, è finito nei guai per aver twittato questo messaggio:

Facebook non è un problema delle forze dell’ordine, per favore non chiamateci se non funziona, non sappiamo quando FB tornerà a funzionare!

Era l’1 agosto e nel pomeriggio il social network era andato down per una mezzoretta. L’agente ha usato Twitter per esortare la gente a non chiamare il numero di emergenza (che negli Stati Uniti è il 911).

Il tweet è stato condiviso così tante volte che qualcuno si è spinto a chiedere alle forze dell’ordine californiane se fosse vero quanto Brink diceva.

Ma i superiori dell’agente hanno detto che non c’è stata alcuna telefonata di questo tipo e per questo ora Brink è finito sotto inchiesta.