Federico Mattiello, infortunio choc. Tanti tweet di solidarietà FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Marzo 2015 20:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2015 20:31

VERONA – Terribile. Cala il gelo sullo stadio Bentegodi quando al 17′ del primo tempo della gara tra Chievo e Roma Federico Mattiello finisce a terra: ed è quello l’aggettivo più usato nello stadio di Verona, certo non per la scialba prestazione della Roma o il pareggio senza emozioni con il Chievo. Quel “terribile” descrive al meglio il brutto infortunio che colpisce il 19enne difensore gialloblu al 17′ del primo tempo. Un contrasto di gioco, duro e determinato con Nainggolan. Entrata tosta, di entrambi, di chi non molla e non tira indietro il piede, ma la gamba destra di Mattiello rimane incastrata tra il terreno e la gamba del centrocampista della Roma.

Una leva fatale. La gamba si piega in maniera innaturale. Mattiello prova ad alzarsi in piedi come non avesse sentito nulla ma non ce la fa, si guarda attorno non capisce l’accaduto poi si tocca il polpaccio, si stende a terra e comincia piangere. L’arto e’ visibilmente storto e l’intervento dei sanitari della panchina del Chievo e’ immediato. Qualcuno anche tra gli avversari si mette le mani nei capelli: tutti hanno capito che l’incidente è grave.

Arriva la barella, la gamba viene immobilizzata e sul Bentegodi scende un silenzio irreale spazzato via da un fragoroso applauso quando Mattiello viene portato fuori dal terreno di gioco. L’arrivo dell’ambulanza e’ immediato. Il giocatore viene trasportato all’ospedale Sacro Cuore di Negrar (Verona) con la sospetta frattura di tibia e perone. Il primo a farsi ‘sentire’ è il collega Leandro Castan che Twitta un messaggio: “Mamma mia, forza Mattiello”. Sul campo ci sono le lacrime dei compagni di squadra e il volto basso degli avversari. Chi è in panchina resta immobile. Ci vorranno almeno 10 minuti di gioco prima che gli 11 della Roma e del Chievo tornino a giocare sul serio. “Mi dispiace terribilmente per il ragazzo – commenta il tecnico della Roma, Garcia a fine partita”.

“Sono convinto che tornerà più forte di prima. Ma l’infortunio è terribile” dice da parte sua Maran allenatore del Chievo. Una sfortuna maledetta per il giovane difensore di scuola Juventus, classe ’95 arrivato al Chievo nel mercato invernale. Alla sua terza presenza in gialloblu Mattiello aveva in pochissimo tempo conquistato il Chievo. Uno scampolo di gara a Empoli e poi subito pronta la maglia da titolare. Una grande prestazione contro il Milan, una gara con la quale Mattiello si era imposto all’attenzione di tutti. Tanto che Maran lo aveva con fiducia ripresentato titolare nella sfida con la Roma.

Corsa, forza, ma anche tecnica. Fino allo scontro con Nainggolan. Ora per Mattiello ci saranno gli accertamenti sul reale danno all’ossatura, la ‘riduzione’ delle fratture con relativo intervento chirurgico. Probabilmente un lungo stop seguito dalla riabilitazione il tutto nelle mani di un medico, il dottor Claudio Zorzi, che da tempo segue i ragazzi del Chievo anche nei momenti più difficili.

Tanti tweet di solidarietà per Federico Mattiello. Il mondo del calcio si è stretto intorno al giovane calciatore del Chievo Verona. Le FOTO.