Ferrari del Papa venduta all’asta per 6 milioni di dollari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Agosto 2015 19:56 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2015 19:56

MONTEREY (CALIFORNIA) – L’esclusiva Ferrari “Enzo” di Papa Giovanni Paolo II è stata venduta all’asta di RM Auctions al Portola Hotel di Monterey  per sei milioni e cinquantamila dollari Si tratta di una cifra record che triplica il valore dell’auto prodotta nel 2005, che oggi varrebbe circa un milione e mezzo di dollari. L’auto, la numero 400, l’ultima prodotta, venne donata da Luca Cordero di Montezemolo a Papa Wojtyla. Aprendo il bagagliaio si legge anche una dedica speciale impressa sulla carrozzeria: “Questa Enzo unica nella storia della Ferrari quale segno della solidarietà per chi soffre ispirata da un grande Papa Giovanni Paolo II”.

Inizialmente, la Casa di Maranello aveva deciso di produrne 349 mantenendo il numero di esemplari inferiore alla domanda. Viste poi le tantissime richieste dei clienti Ferrari, la produzione venne aumentata a 399. La 400esima venne poi prodotta solo per essere donata al Papa. Giovanni Paolo II, non appena la vide suggerì che la vettura venisse donata a suo nome alle vittime dello tsunami che aveva appena flagellato il sudest asiatico: la Enzo venne dunque riportata a Maranello e messa all’asta. Dieci anni fa questa supercar da 660 CV aveva un prezzo intorno ai 665.000 euro: a quell’asta venne venduta per circa 950mila euro.

Il totale del ricavato, così come disposto da Papa Wojtyla fu mandato in Vaticano per essere devoluto in beneficenza dal successore Papa Benedetto XVI . L’auto invece venne consegnata, l’estate di quell’anno, al nuovo proprietario che si trovava negli Stati Uniti.  Ed ora il proprietario, dopo aver percorso solo 180 chilometri, ha deciso di metterla di nuovo all’asta guadagnando dalla vendita dell’auto la modica cifra di 6 milioni e 50mila dollari. Davvero un bell’affare.