Festival di Cannes, Nanni Moretti: “Sarò un presidente democratico…purtroppo”

Pubblicato il 17 Maggio 2012 17:02 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2012 17:02

CANNES – Si è ufficialmente aperta il 65esimo Festival del Cinema a Cannes con la proiezione di ‘Moonrise Kingdom‘ di Wes Anderson. A dare l’annuncio ufficiale, la star di ‘The Artist’, Berenice Bejo, attorniata dal regista americano e dal cast stellare del film (Bruce Willis, Tilda Swinton, Bill Murray ed Edward Norton), insieme agli eroi adolescenti del film, il primo dei 22 in ‘corsa’ per la Palma d’Oro.

Glamour, lusso e star hanno affollato come di consueto il tappeto rosso, tradizionale passerella d’inizio per la kermesse che celebra la settima arte, le sue glorie, l’industria e i suoi registi. Tra gli altri, Jane Fonda, in rosa lamè, Alec Baldwin con la fidanzata, la spagnola Hilaria Thomas, e Diane Kruger, membro della giuria quest’anno presieduta dal regista italiano, Nanni Moretti (che nel passato ha portato 6 film a Cannes e nel 2001, vinse il titolo più  ambito con ‘La stanza del figlio’).

A proposito della giuria, Moretti ha raccontato che sarà un “presidente democratico… Purtroppo”. Il regista romano, spiega alla tv del festival che ha chiesto ai giurati “di vedere con la stessa attenzione e rispetto tutti i film” per poi discuterne ogni due giorni: “Ho chiesto loro di vederci spesso per le nostre riunioni di giuria e non una volta ogni tanto. In ogni caso – aggiunge – ho detto loro di non parlare con nessuno (parola scandita lentamente, ndr) di quello che succede nelle nostre riunioni”.

Alla domanda su quali possano essere le qualità per aggiudicarsi la Palma d’oro 2012, ha risposto che si attende di vedere film “capace di sorprendermi e che riflette sia sulla realtà che sul cinema”, aggiungendo che “gli spettatori cambiano sia con gli anni che con l’umore”.

Le foto del red carpet dell’inaugurazione di Cannes (foto Ap/LaPresse):