Fiorentina, dramma Giuseppe Rossi: ginocchio ko e paura Mondiale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 gennaio 2014 23:40 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2014 23:40

FIRENZE – Quando Giuseppe Rossi è caduto a terra, dolorante, toccandosi il ginocchio destro sullo stadio Franchi è calato un silenzio quasi surreale.

E quando poi l’attaccante della Fiorentina e della Nazionale, capocannoniere della serie A con 14 reti, ha lasciato il campo zoppicando e con le lacrime agli occhi non solo i dirigenti, i giocatori, i tifosi viola ma anche tutti gli appassionati di calcio hanno avuto paura.

Lo stesso Pepito in attesa degli accertamenti che effettuerà domani a Careggi, al Centro traumatologico, ha paura. Ancora il ginocchio destro, lo stesso che si è infortunato due volte tra l’autunno 2011 e la primavera 2012 e dove è stato operato tre volte per la rottura del crociato, costringendolo a più di un anno e mezzo di inattività. Inevitabile avere paura di fermarsi ancora.

Proprio ora che Rossi si era ripreso tutto, i gol, gli applausi, la nazionale sognando i Mondiali in Brasile.

”Le sue sensazioni non sono positive” ha rivelato il ds viola Daniele Pradè. L’intervento duro di Rinaudo su Rossi a metà della ripresa, con il ginocchio nella caduta è girato male, ha oscurato il successo con cui i viola hanno inaugurato il 2014 battendo il Livorno nel derby.

Rinaudo non ha chiesto scusa, non si è sincerato delle condizioni di Pepito, si è solo arrabbiato con l’arbitro per il cartellino giallo rimediato. E il comportamento del difensore livornese ha fatto arrabbiare tutta la Fiorentina già priva da tempo di Mario Gomez e allarmata per le condizioni del suo capocannoniere.

”Rinaudo è un farabutto, farebbe bene ad andare a rivedersi le immagini, siamo tutti preoccupati” è sbottato il patron viola Andrea Della Valle.

”Aspettiamo domani e vediamo com’è la situazione. Dispiace perché il fallo ci sembra intenzionale, chi lo ha fatto non ha nemmeno chiesto scusa” ha aggiunto Montella. ‘ ‘Pepito è un ragazzo speciale prima ancora che un grande giocatore, non merita tutto questo, dobbiamo stringerci tutti attorno a lui e sperare, stanotte non dormiremo” ha detto Pradè. ”Ci stringe il cuore a vederlo così” ha aggiunto Aquilani.

Pepito sta soffrendo, per il dolore e la paura, il ginocchio è gonfio, il solito ginocchio. E anche il ct Prandelli sarà preoccupato pensando alla Nazionale e ai Mondiali. Il tutto mentre il Livorno si stringe attorno al proprio giocatore: ”Non mi sembra che Rinaudo volesse far male a Rossi, quando si gioca non si fa in tempo a chiedere scusa” ha dichiarato Nicola, tecnico del Livorno. E lo stesso Rinaudo ha fatto sapere:

‘Il mio è stato un intervento normale, c’è stato rumore perché riguarda un giocatore come Rossi. Non gli ho chiesto scusa perchè sono stato attorniato subito da alcuni giocatori della Fiorentina. Comunque lo chiamerò per farlo”.

Foto LaPresse.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other