Flat Earth Society: “La Terra è piatta”, lo sostengono in migliaia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2014 6:59 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 18:07

ROMA – “La Terra è piatta” sostengono i sempre più numerosi proseliti della Flat Earth Society, ovvero “società della Terra Piatta”. Portano avanti il verbo del “maestro” Samuel Birley Rowbotham, uno che nel 1881 pubblicò un tomo di 430 pagine dal titolo “Astronomia Zetetica, la Terra non è un globo”. Tre anni più tardi un’ammiratrice di Rowbotham, Lady Elizabeth Blount, fondò la “Società Zetetica Universale”, per continuare il lavoro cominciato dal “master”. Centotrent’anni e qualche scoperta scientifica più tardi, si è costituita la Flat Earth Society, nata in Inghilterra e spostatasi poi in California.

Vice.com ha intervistato uno dei “terrapiattisti”. Ecco sintetizzate di seguito le loro teorie.

“Come Lui (il “maestro” Rowbotham), noi basiamo le nostre teorie sul metodo zetetico – un’alternativa al metodo scientifico, che sostiene che le osservazioni sensoriali sono più attendibili delle teorie scientifiche. E partendo da deduzioni logiche e dati empirici, affermiamo che la Terra è piatta”

La Terra è quindi un disco piatto con al centro un Polo che è una sorta di tappo di ghiaccio che fa sì che le acque non cadano nel nulla. Sopra questo disco, a una distanza di qualche km al di sopra del nostro naso, ci sono le stelle e i pianeti.

Fra questi il Sole, che ha più o meno le dimensioni della Luna. Secondo la Flat Earth Society il Sole ha un diametro di soli 51 kilometri, che spiega tra l’altro perché non ci bruci pur essendo distante solo 4.000 km (come quella fra Trapani e Mosca).

È insomma una truffa quella della Terra tonda, del Sole distante 149 milioni di km e con un diametro effettivo di 1,391 milioni di km.