#FloodWallStreet, corteo contro i danni dei cambiamenti climatici: scontri a New York FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2014 16:34 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2014 16:50

NEW YORK – La polizia di New York ha arrestato circa 100 persone che a Wall Street hanno preso parte alle proteste contro un sistema di interessi economici e finanziari considerato responsabile dei cambiamenti climatici. La mobilitazione del movimento #FloodWallStreet rievoca l’Occupy Wall Street di tre anni fa. In quell’occasione, i manifestanti occuparono per mesi un parco nei pressi del cuore finanziario d’America. Questa nuova manifestazione è avvenuta in vista del Climate Summit che il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha convocato al Palazzo di Vetro per discutere con circa 120 leader mondiali dell’emergenza clima.

Domenica c’era stata una mega manifestazione a cui hanno partecipato, stando alle fonti, più di 300mila persone. In quell’occasione hanno sfilato Ban Ki-moon e il sindaco di New York Bill de Blasio insieme ad attori famosi come Leonardo di Caprio. Lunedì 22 settembre, gruppi di militanti ambientalisti si sono dati appuntamento a Lower Manhattan per una manifestazione non autorizzata.

Le tensioni con la polizia si sono registrate quando i dimostranti hanno cercato di rimuovere le transenne di metallo che erano state messe per impedire loro di entrare a Wall Street. La polizia ha respinto i manifestanti, ed ha arrestato alcuni manifestanti Il grosso degli arresti è avvenuto quando i manifestanti, qualche ora dopo hanno cominciato un sit-in che ha bloccato Broadway. La carica e gli arresti dei manifestanti, sono partiti dopo la richiesta da parte delle forze dell’ordine, di disperdersi.

(Foto LaPresse)