Fontana di Trevi, restauri: aperta al pubblico la passerella (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2014 16:18 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2014 16:18

ROMA – Sabato 5 luglio è stata riaperta al pubblico della passerella su Fontana di Trevi a Roma. Le reazioni dei turisti arrivati da tutto il mondo per visitare la Capitale di Italia e la fontana de ‘La Dolce Vita’, la più famosa del mondo, è stata molto contraddittoria: c’è chi si dice deluso per le strutture metalliche che coprono parte della fontana e chi invece ha apprezzato la soluzione ideata. Come a dire, ha commentato uno dei turisti in fila, di aver provato “l’emozione di passeggiare dentro uno dei monumenti più famosi della storia”.

I lavori di restauro, sponsorizzati da Fendi, termineranno ad autunno del 2015. Una signora arrivata da Napoli con sua figlia e sua madre dopo la ‘sfilata’ sulla grande vasca ha commentato: “Non sapevamo che fosse in ristrutturazione. Siamo rimasti un po’ deluse, non tanto per me che l’avevo già vista, ma per mia figlia che non l’aveva vista mai”. Jowita, turista polacca le ha fatto eco: “Certo, avrei preferito vederla senza lavori ma credo che se erano necessario, questa è una buona soluzione per venire incontro ai turisti”. “Io sono una guida locale ed è un ottima soluzione, piace”, ha detto entusiasta Irene, romana.

Di altro tenore il commento di Maria, arrivata dalla Sicilia con sua figlia: “Se la stanno restaurando vuol dire che c’è attenzione al nostro patrimonio artistico-culturale che è immenso, ineguagliabile. Non è la prima volta che vengo a Roma ma ogni volta è una riscoperta…”. A Katell, francese, “piace la passerella, perché abbiamo potuto vedere i monumenti da vicino”. Mentre Joy, scozzese, ha ammesso: Quando sono arrivata ero delusa, poi ho capito che era una buona idea”.

Il ponte panoramico, montato sull’opera progettata da Nicola Salvi, accoglie fino a 100 persone per volta e da fine luglio ne accoglierà 240. Lungo la recinzione del cantiere saranno montati due schermi che mostreranno immagini attuali e storiche legate alla fontana. Tre carabinieri dell’associazione carabinieri in congedo hanno presidiato la fontana regolando il flusso e la fila, che comunque non si è fatta attendere. “Si vede la fontana in un modo in cui non si potrà più vedere – aveva sottolineato il sindaco di Roma Ignazio Marino, durante l’inaugurazione della passerella -. Paradossalmente coloro che verranno a Roma in questi 16 mesi la potranno vedere ancor più da vicino”.

Foto Ansa